Luongo a “Metropolis”:”Rari Nantes Salerno favorita, ma se staremo attenti in difesa..”

Categoria: ,

Un Interessante  articolo sul derby tra la Rari Nantes Salerno e la Tgroup Arechi è apparso questa mattina sul quotidiano “Metropolis” a firma di Dario Cioffi. L’esperto giornalista ne ha approfittato per intervistare alcuni dei probabili protagonisti di domani, tra cui Michele Luongo bomber della compagine biancoblù, e attuale capocannoniere del girone con ben 67 reti all’attivo.

“In palio, nella penultima giornata del campionato di serie A2 girone Sud, ci sono in un solo colpo la – mica tanto effimera – supremazia comunale e un piazzamento che vale tantissimo per la griglia dei playoff che entrambe le squadre hanno già aritmeticamente raggiunto. La storica Rari – un secolo di vita tra 5 anni – è terza con 44 punti, a -2 dal Nuoto Catania (imprendibile la capolista Roma, già a quota 52), mentre la giovane e ambiziosa Arechi è quarta a una sola lunghezza di distanza dai cugini. Ce n’è abbastanza, insomma, per immaginare scintille e agonismo, lo spettacolo autentico che ogni derby porta con sé.

La classifica dice che sin qui abbiamo tenuto praticamente lo stesso passo. All’andata vinsero loro, approfittando d’un nostro blackout nella seconda metà della sfida. Se saremo più attenti in difesa, allora sì che potrà finire diversamente», racconta Michele Luongo, il “re del gol” dell’Arechi e del campionato. Ha segnato 67 reti, l’asso ingaggiato dal presidente Gianluca De Rosa per sognare l’A1 che il “cannoniere” ligure, diventato salernitano d’adozione per matrimonio ancor prima che per la calottina scudocrociata (è sposato con Raffaella De Benigno, tra le pallanuotiste più forti che questa città abbia espresso), ha già conquistato tre volte. «Sì, ho vinto la serie A2 con Camogli, Cagliari e Verona. Un’altra promozione? È l’obiettivo che inseguo». E passa anche per un derby dalle pressioni forti. Luongo, di mestiere, le “scarica” tutte sugli avversari: «La Rari come organico ha qualcosa in più rispetto a noi. È una formazione completa e con maggiore esperienza, parte favorita in una gara in cui peserà tanto la gestione dell’emozione, la capacità d’esser sempre concentrati e ludici nei momenti decisivi. La certezza è che partite così per noi giocatori sono le più belle da vivere, con una grande cornice di pubblico cui speriamo di regalare uno spettacolo divertente, appassionante», la promessa del bomber di coach Mario Grieco”  (tratto da Metropolis 12.5.2017)

18449806_1496445940387591_1425488044_n